parallax background

La ricetta delle zeppole di San Giuseppe

Pillole di positività per il tuo benessere
Pillole di positività per il tuo benessere
Marzo 18, 2020
Allenamento funzionale a casa tua
Allenamento funzionale con Marta
Marzo 19, 2020

La ricetta delle Zeppole di San Giuseppe

di Giusy Risolo

P ortare un po' di dolcezza in giornate piatte e noiose è quello che dovremmo cercar di fare in questo periodo difficile...

Se poi abbiamo una “scusa” per mangiare dolci senza sentirci in colpa tanto meglio…
Oggi è San Giuseppe e nel mio paese, come in gran parte del sud, questa festività significa una cosa su tutte: SI FANNO LE ZEPPOLE!!

Ebbene sì!! Cari papà non ve la prendete ma la giornata a voi riservata viene completamente eclissata (almeno per tutti i golosi come me) da questo dolce e dalla sua bontà!!
In genere questa giornata per me significa abbracci, compagnia e risate; essendo il mio onomastico ho la casa piena di parenti e amici e la cucina a fine giornata odora di fritto e allegria.
Quest’anno sarà diverso; non preparerò le zeppole con mia mamma come ogni anno e non scambierò auguri e abbracci con mio padre.
La tradizione delle zeppole però non si ferma…si diminuiscono solo le dosi!

Ma cosa sono le zeppole? Sono dolci fatti di pasta choux fritta a forma di “ciambella” guarnite con crema pasticcera e due amarene sciroppate.
Ovviamente chi vuole potrà cuocerle in formo e in alcune versioni la crema è messa all’interno della zeppola e non sopra.

Gli ingredienti

Crema pasticcera:
500 gr di latte
130 gr di zucchero
5 tuorli
40 gr di amido di mais o farina 00
2 baccelli di vaniglia
Scorza di ½ limone
(consiglio di aggiungere altri 30 gr di farina per rendere la crema molto ferma)

Per le Zeppole:
500 gr di acqua
150 gr di strutto (in sostituzione potete usare margarina o burro)
Un pizzico di sale
300 gr di farina
7 o 8 uova (dipende dalla grandezza)

Preparazione

Con questa dose otterrete circa 30 zeppole.

Mettere in un tegame acqua, strutto e sale; non appena sfiorerà bollore aggiungere la farina e cuocere sempre mescolando fino a quando l’impasto non diventerà compatto (dovreste avere un impasto omogeneo che si stacca dalle pareti della teglia). A questo punto trasferire il composto in una ciotola e far raffreddare. Una volta raffreddato il composto aggiungere le uova tutte insieme e lavorare energicamente fino a quando l’impasto sarà denso e liscio.
Creare con la carta forno dei quadrati (più o meno 13x13) dove andrete a formare le vostre zeppole dopo aver riposto la pasta choux in una sac-à-poche con bocchetta a stella.
Attenzione a non fare delle zeppole troppo sottili o strette; quando cuoceranno si gonfieranno!

Mettere abbondante olio in una grande padella sul fuoco a fiamma bassa.
Una volta pronto l’olio iniziare a friggere le zeppole mettendole in padella con la carta forno; appena la carta forno si staccherà dalle zeppole toglierla e continuare la cottura delle zeppole facendole dorare da un lato e dall’altro. Una volta cotta trasferirle su un piano ricoperto di carta assorbente e farle asciugare.

P.S se preferite potete (prima di friggerle) cuocere le zeppole in forno per circa sei minuti e poi continuare la cottura nell’olio.
A questo punto ultimare le zeppole con uno strato di crema e due amarene sciroppate…

Una volta pronte potrete godervi questo piccolo piacere e perché no mangiarlo durante una videochiamata con i vostri cari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *