parallax background

Domani

Il mondo sta cambiando ma noi non siamo pronti a farlo
Aprile 3, 2020
Anche se penserai che non è Poetica, questa vita ci ha sorriso e lo sai
Aprile 3, 2020

Domani

di Francesca Pedicone

"O ggi non ne ho voglia... lo farò domani”. “Ci vediamo domani!”

Quante volte ci è capitato di pronunciare queste frasi? Quante volte abbiamo dato per scontato il nostro “domani”?
Non voglio cadere in pensieri retorici e scontati dato che in questo particolare contesto sarebbe piuttosto facile; voglio provare a riflettere “a voce alta” su quel che attanaglia la mia mente nelle ultime settimane.

“Domani” indica un giorno vicino al nostro oggi, il giorno che viene dopo la notte.
Beh... non è più così. Il domani è diventato un momento da immaginare, sognare e progettare. Un momento in cui potremo riversare tutto quello che non abbiamo potuto fare fino ad ora. Anche la primavera si è spostata a domani e ci ha riportati a ieri, al freddo, alla pioggia e alla dolce neve.
Se è riuscita la primavera a riprogettare il suo corso... di certo possiamo farlo anche noi!

Pensiamo al domani e proviamo a vedere un futuro colorato e sorridente. Pensiamo al domani e raccontiamo ai nostri figli quanto sarà bello passeggiare all’aperto e respirare i profumi e le fragranze delle stagioni.
Come sarà bello ammirare le infinite sfumature della natura. Come sarà prezioso l’abbraccio di un amico e come sarà dolce il bacio della persona amata.

Ok, un pochino di retorica è arrivata alla fine... chiedo perdono

Comunque, ricordiamoci che il domani è un dono e che appena tornerà ad essere nostro dovrà essere ringraziato, onorato e mai sprecato!
Cosa farò io domani?
Guarderò con gli occhi di un bambino e tornerò a sorprendermi.
Sorriderò.

“Ieri non è più, domani non è ancora. Non abbiamo che il giorno d'oggi. Cominciamo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *